Figlio unico

Autore: Maria Lovito
Titolo: Figlio unico
ISBN: 978-88-98432-39-4. Pagine 144
Prezzo: 12,00 euro - ACQUISTA

 

Figlio unico - Maria Lovito

La scelta controcorrente di affidarsi alla medicina per avere un figlio che tarda ad arrivare, la scomparsa precoce dell’amato marito, un presente da modellare con mani nuove per colmare la solitudine dei giorni. È la vita di Caterina, una donna colta, devota, amata e rispettata, divisa tra l’elegante villa di famiglia, la scuola e la parrocchia, in un piccolo paese del Sud Italia.

Curiosa ma riflessiva, dovrà mettersi in cammino per cercare di trovare le risposte alle mille domande che arriveranno a turbare la grigia quiete della sua esistenza e per intraprendere, con il figlio, dopo la sua travolgente confessione, un viaggio scomodo di condivisione delle sue emozioni.

 

A occhi chiusi

Autore: Rosanna Tito
Titolo: A occhi chiusi
ISBN: 978-88-98432-38-7. Pagine 136
Prezzo: 10,00 euro - ACQUISTA

 

Rosanna Tito - A occhi chiusi

Parole, ricordi, piccoli e grandi accadimenti, personaggi del passato che, attraverso uno sguardo “rinnovato”, si fanno espressione corale e universale. 

“La malinconia è la gioia di essere tristi” scriveva Victor Hugo.

E questi sedici racconti le danno voce.

 

ACQUISTA

LA SCELTA DIFFICILE

Autore: Emilio Chiorazzo
Titolo: La scelta difficile
ISBN: 978-88-98432-37-0. Pagine 208
Prezzo: 13,00 euro

ACQUISTA

Emilio Chiorazzo - La scelta difficile

Nicola Panevino, magistrato, morì a 34 anni in una rappresaglia tedesca, nel marzo del 1945, poche settimane prima della Liberazione. Ricerche, scritti dal carcere, testimonianze dirette ne ricostruiscono la figura, i pensieri, le azioni.

Nato in Lucania, vissuto a Napoli, la sua professione lo portò a Savona, dov’era giudice istruttore del tribunale. All’indomani della caduta del fascismo e dell’armistizio dell’8 settembre del 1943, con la nascita della Repubblica Sociale Italiana, aderì alla Resistenza. Non quella armata, sui monti, nelle brigate, ma in città, con un ruolo altrettanto importante, di supporto politico, pratico e logistico.
Le sue radici cattoliche lo portarono ad avvicinarsi inizialmente a Giustizia e Libertà, poi al Partito d’Azione: divenne membro e in seguito capo del Comitato di Liberazione Nazionale in una Savona dove sospetti e delazioni si rincorrevano. Una di queste gli causò il carcere, mentre era diventato padre da pochi mesi. Dalla sua cella, sospinto da una fede incrollabile che gli permise di sopportare ogni forma di tortura, Nicola Panevino scrisse lettere toccanti alla moglie Elena e alla figlia Gabriella. L’ultima è del 21 marzo del 1945, due giorni prima che, insieme ad altri detenuti, fosse prelevato dal penitenziario per essere fucilato dai soldati tedeschi.

 

 

Malafemmena

Autore: Costantino Dilillo
Titolo:Malafemmena
ISBN: 978-88-98432-47-9. Pagine 208
Prezzo: 13,00 euro

ACQUISTA

Costantino Dilillo  - Malafemmena

“La reale eguaglianza dei sessi in una società autoritaria, è soltanto una vuota frase”, dice Wilhelm Reich ne La Rivoluzione sessuale.

Durante il secolo scorso le legislazioni hanno riconosciuto alle donne molti dei diritti sino ad allora negati, diritti politici e civili di indubbio valore: ma la parità dei sessi non potrà manifestarsi a pieno e rimarrà vuota frase sino a quando non cambieranno la condizione sociale delle donne, la mentalità corrente, la cultura popolare,
il comune sentire.
La cultura di un popolo trova espressione non solamente nell’arte dotta ma anche, e molto diffusamente, in quella che è stata definita la “cultura di massa”. I canti popolari, le canzoni d’autore e poi le canzonette commerciali sono pur sempre specchio della mentalità corrente e, anzi,
la chiave del loro successo e diffusione
sta proprio nell’aderenza del ritmo e dei contenuti del testo alle istanze culturali del momento, e non c’è da stupirsi se il pregiudizio verso la donna, la necessaria sua sottomissione alla volontà dell’uomo, la correntezza della doppia morale che vige nella vita reale siano temi ben presenti in molte canzoni italiane.
Rammentarne qualcuna fra quelle più note del secolo passato e alcune dei giorni nostri può essere utile a comprendere quanto abituale e diffuso e socialmente accettato sia, appunto, il pregiudizio verso le donne, la discriminazione, la segregazione, il proibizionismo erotico e sentimentale che viene loro imposto dalle convenzioni e come, spesso, accanto all’esclusione da quelli civili, sussista anche la negazione di diritti umani, abitualmente riconosciuti invece ai maschi.

 

 

 

DICONO CHE PIOVERA'

Autore: Domenico Brancucci
Titolo: Dicono che pioverà
ISBN: ISBN 978-88-98432-30-1. Pagine 72
Prezzo: 10,00 euro

Dicono che pioverà - Domenico Brancucci

Someone told me long ago
There’s a calm before the storm
I know, it’s been comin’ for some time
When it’s over, so they say
It will rain a sunny day
I know, shinin’ down like water
I wanna know, have you ever seen the rain?
I wanna know, have you ever seen the rain
Comin’ down on a sunny day?
Yesterday and days before
Sun is cold and rain is hard
I know, been that way for all my time
And forever, on it goes
Through the circle, fast and slow
I know, it can’t stop, I wonder [...]

© John Fogerty

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information